Benvenuto,

Esci

Separazione con omesso trasferimento: nessun beneficio prima casa

24 lug 2014 In tema di agevolazioni fiscali prima casa, il diritto al beneficio decade nel caso in cui uno dei coniugi non si sia trasferito entro ii termine dei diciotto mesi, anche se, in base ad un accordo preso durante la separazione, abbia ceduto all’ex la sua quota dell’immobile (Corte di Cassazione - Sez. VI civ. - Ordinanza 14 luglio 2014, n. 16082).

Imprese di trasporto pubblico locale, applicabilità art. 7, L. n. 300/1970

23 lug 2014 Ai fini dell’irrogazione delle sanzioni disciplinari da parte di aziende rientranti nel campo di applicazione del R.D. n. 148/1931 (Coordinamento delle norme sulla disciplina giuridica dei rapporti collettivi del lavoro con quelle sul trattamento giuridico-economico del personale delle ferrovie, tranvie e linee di navigazione interna in regime di concessione), devono trovare applicazione le disposizioni contenute nel medesimo decreto, ovvero le clausole contrattuali derogatorie di quest'ultimo, il quale costituisce fonte di natura speciale rispetto alla normativa generale sancita dall’art. 7, L. n. 300/1970 (Interpello Ministero del lavoro n. 20/2014).

Formazione e-learning, i chiarimenti del Ministero

23 lug 2014 In tema di sicurezza sul lavoro, con risposta ad interpello n. 12/2014, il Ministero del lavoro ha chiarito che, se la formazione dei lavoratori avviene in modalità e- learning la verifica finale diventa obbligatoria, diversamente dalla formazione in aula. Tale verifica deve essere svolta da un soggetto in possesso delle capacità necessarie a verificare l'effettività dell'apprendimento al termine del percorso educativo.

Lapilli

I chiarimenti del Fisco sul regime speciale IVA in editoria

24 lug 2014

Con la Circolare esplicativa n. 23/E del 24 luglio 2014, l’Agenzia delle Entrate esamina la disciplina del regime IVA speciale prevista per il commercio di prodotti editoriali, in seguito alle modifiche introdotte dal Decreto Legge n. 63 del 2013. La nuova disciplina si applica alle cessioni effettuate dal 1° gennaio 2014.

Diritto allo sciopero dei Consulenti del lavoro: il regolamento in G.U.

24 lug 2014

Pubblicato, nella G.U. 22 luglio 2014, n. 168, il "Codice di autoregolamentazione delle astensioni collettive dalle attività svolte dai consulenti del lavoro" con particolare riferimento a quelle che hanno carattere previdenziale, assicurativo, fiscale, contenzioso e giurisdizionale per i profili incidenti su diritti fondamentali degli utenti. L'astensione può riguardare tutte le attività obbligatorie dei consulenti del lavoro, compresa l'elaborazione e la stampa del Libro Unico del Lavoro, la predisposizione delle comunicazioni obbligatorie del rapporto di lavoro, delle denunce previdenziali mensili, delle dichiarazioni dei sostituti di imposta e la cura degli ulteriori adempimenti connessi al rapporto di lavoro, l'attività derivante dagli obblighi assunti in qualità di C.T.U. o C.T.P., nonché tutti gli adempimenti telematici di carattere fiscale e previdenziali che non risultano in scadenza nel periodo di sospensione (Delibera 23 giugno 2014, n. 14).

Incentivo assunzione di donne disoccupate in aree svantaggiate: mancato rinnovo della Carta degli aiuti

24 lug 2014

Con messaggio del 23 luglio 2014, n. 6235, l’Inps comunica che, a seguito del mancato rinnovo della Carta degli aiuti a finalità regionale, originariamente valida fino al 31 dicembre 2013, e prorogata fino al 30 giugno 2014, a decorrere dal 1° luglio 2014, non è possibile riconoscere i benefici previsti per l’assunzione di donne di qualsiasi età residenti in aree svantaggiate e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

Stranieri all'Expo 2015: procedure di ingresso

23 lug 2014

Il D.P.C.M. del 12 marzo 2014 di programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale ed altre categorie per l'anno 2014 ha previsto l’ammissione sul territorio nazionale di 2.000 lavoratori stranieri partecipanti all’Esposizione Universale di Milano del 2015. Con circolare congiunta del Ministero del lavoro e dell’interno (n. 4509/2014) si forniscono istruzioni operative al fine di consentire l’ingresso ai lavoratori stranieri che si occupano della costruzione, dell’allestimento e del relativo smantellamento dei padiglioni Expo 2015 nei seguenti periodi temporali: fino al 31 marzo 2015 e dal dicembre 2015 fino al completo esaurimento dell’attività di smantellamento e, comunque, non oltre il 30 giugno 2016.

Il diritto di precedenza nei contratti a tempo determinato

23 lug 2014

La Fondazione Studi (circolare 22 luglio 2014, n. 16) analizza l’istituto del diritto di precedenza collegato al contratto a tempo determinato alla luce delle modifiche apportate dalla L. n. 78/2014 di conversione del D.L. n. 34/2014 (cd. Jobs Act).

Riscatto dei periodi di studio universitario compiuti all'estero

22 lug 2014

Con messaggio del 22 luglio 2014, n. 6208, l’Inps fornisce istruzioni a tutti gli iscritti alle forme previdenziali gestite dell’Istituto, compresi gli iscritti alle gestioni dipendenti pubblici, in merito alla materia del riscatto dei corsi universitari compiuti all’estero.

Ritenute alla fonte: accertamento valido con le testimonianze dei dipendenti

21 lug 2014

È legittimo l’avviso di accertamento, relativo a omesse ritenute fiscali su compensi per lavoro dipendente corrisposti a lavoratori non iscriti nei libri obbligatori, basato sulle testimonianze dei dipendenti acquisite dalla Guardia di Finanza e trasfuse nel processo verbale di constatazione, a sua volta recepito dallo stesso avviso di accertamento. In tal caso le testimonianze assumono valore indiziario e concorrono a formare il convincimento del giudice unitamente ad altri elementi. (Corte di Cassazione - Sentenza n. 16462/2014).

Criterio unico per il calcolo del preavviso nel contratto di agenzia

21 lug 2014

In tema di risoluzione del contratto di agenzia a tempo indeterminato, la Corte di Cassazione afferma che deve essere applicato un criterio unico per la determinazione del periodo di preavviso. Quindi, analogamente all’ipotesi in cui la risoluzione si verifica nei primi tre anni di mandato, dal quarto anno in poi, se il rapporto si interrompe durante l’anno, matura comunque l’ulteriore preavviso pari ad una mensilità, fino ad un massimo di sei mensilità per il sesto anno e per gli anni successivi. (Corte di Cassazione - Sentenza n. 16487/2014).

Accesso Fondi di solidarietà bilaterali

18 lug 2014

L’adesione ai Fondi di solidarietà bilaterali è prevista esclusivamente per le imprese, con organico superiore mediamente ai quindici dipendenti, che non possano fruire di entrambe le forme di sostegno del reddito e dunque non assoggettate al versamento della contribuzione per CIGO e CIGS. In merito alle modalità di istanza di accesso ai predetti Fondi occorrerà rimettersi alla disciplina prevista da ogni singolo accordo/contratto collettivo di costituzione del Fondo e successivo decreto di istituzione. Le condizioni individuate prima della L. n. 92/2012 dai singoli regolamenti ministeriali si possono ritenere oramai superate (Interpello Ministero lavoro n. 21/2014).

Riduzione dell'orario di lavoro solo con il consenso scritto del lavoratore

18 lug 2014

La regola secondo cui i contratti o gli accordi collettivi aziendali sono applicabili a tutti i lavoratori dell’ azienda, ancorché non iscritti alle organizzazioni sindacali stipulanti non vale nell’ipotesi di trasformazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno in rapporto a tempo parziale, in quanto tale trasformazione - seppure prevista da un contratto collettivo aziendale come strumento alternativo alla collocazione in mobilità - non può avvenire a seguito di determinazione unilaterale del datore di lavoro, ma necessita, in ogni caso, del consenso scritto del lavoratore. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con la recente sentenza del 14 luglio 2014, n. 16089.

Imprese di trasporto pubblico locale: applicabilità art. 7, L. n. 300/1970

18 lug 2014

Ai fini dell’irrogazione delle sanzioni disciplinari da parte di aziende rientranti nel campo di applicazione del R.D. n. 148/1931 (recante "Coordinamento delle norme sulla disciplina giuridica dei rapporti collettivi del lavoro con quelle sul trattamento giuridico-economico del personale delle ferrovie, tranvie e linee di navigazione interna in regime di concessione"), devono trovare applicazione le disposizioni contenute nel medesimo decreto, ovvero le clausole contrattuali derogatorie di quest'ultimo, il quale costituisce fonte di natura speciale rispetto alla normativa generale sancita dall’art. 7, L. n. 300/1970 (Interpello n. 20/2014).

Trasferimento lontano da casa: illegittimità

18 lug 2014

Con sentenza del 14 luglio 2014, n. 16087, la Suprema Corte di Cassazione ha affermato che, è illegittimo il trasferimento molto lontano da casa del lavoratore riammesso, dopo la dichiarazione di nullità del termine apposto al contratto, se ha esigenze di cura dei figli e della famiglia.

CIG e mobilità in deroga: firmato il Decreto che autorizza la spesa di 400 milioni di euro

18 lug 2014

Firmato, in data 16 luglio 2014, il Decreto Interministeriale del Ministero del lavoro e del Ministero dell'economia, con il quale viene autorizzata la spesa di 400 milioni per consentire il pagamento integrale delle somme ancora dovute ai titolari dei trattamenti di CIG e mobilità in deroga, per il periodo fino al 31 dicembre 2013 e le prime quote per il 2014 (Comunicato del Ministero del lavoro del 16 luglio 2014).

Stock options ed emolumenti variabili delle banche

17 lug 2014

La Corte Costituzionale con sentenza n. 221 del 2014 ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 33 del D.L. n. 78/2010 convertito in Legge n. 122/2010, sollevata, in riferimento agli artt. 3 e 53 della Costituzione, con ordinanza della Commissione tributaria provinciale di Lecco. Si ribadisce, quindi, che sui compensi sotto forma di bonus e stock options, che eccedono il triplo della parte fissa della retribuzione, attribuiti ai dipendenti che rivestono la qualifica di dirigenti nel settore finanziario nonché ai titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa nello stesso settore va applicata una aliquota addizionale del 10 % trattenuta dal sostituto d'imposta al momento di erogazione dei suddetti emolumenti. Quanto disposto si applica sull'ammontare che eccede l'importo corrispondente alla parte fissa della retribuzione.

L'amministratore non può rivolgersi al datore di lavoro del condomino moroso

17 lug 2014

L'Autorità Garante con provvedimento n. 314 del 19 giugno 2014 ha dichiarato illecito il trattamento di dati personali effettuato da un amministratore che aveva inviato un sollecito di pagamento al datore di lavoro di un condomino in ritardo con il saldo di alcune rate anziché a lui personalmente.

Destinazione del due per mille dell'IRPEF ai partiti politici

17 lug 2014

A decorrere dall’anno finanziario 2014, con riferimento al precedente periodo d’imposta, ciascun contribuente può destinare il due per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche a favore di un partito politico iscritto nella seconda sezione del registro nazionale. Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28 maggio 2014 sono stati stabiliti i criteri e le modalità per il riparto e la corresponsione delle somme spettanti ai soggetti aventi diritto sulla base delle scelte operate dai contribuenti, in modo da garantire la tempestività e l’economicità di gestione, nonché le modalità di semplificazione degli adempimenti e di tutela della riservatezza e di espressione delle scelte preferenziali dei contribuenti.

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore

16 lug 2014

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente e del Ministro del lavoro, ha approvato un disegno di legge delega per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale. In particolare, il testo del disegno di legge attribuisce al Governo la delega ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della legge di delega, uno o più decreti legislativi recanti il riordino e la revisione organica della disciplina degli enti privati del Terzo settore e delle attività che promuovono e realizzano finalità solidaristiche e di interesse generale (Comunicato del Ministero del lavoro dell’11 luglio 2014).

CEMENTO ANIER/ANIEM CONFIMI - VERBALE DI ACCORDO 15/7/2014

16 lug 2014

Firmato l’accordo di rinnovo dei CCNL Cemento Calce e Gesso per i dipendenti delle piccole e medie imprese aderenti con Anier/Aniem Confimi. Gli aumenti salariali, che decorrono dall’1/7/2014, prevedono un incremento economico nel triennio a livello 3 pari a € 120,00, a livello 1 pari a € 86,00, mentre gli arretrati saranno erogati a agosto 2014, settembre 2014, ottobre 2014 e novembre 2014. Tra le modifiche apportate, ci sono quelle relative al periodo di prova, all’apprendistato professionalizzante, orario di lavoro, malattia e infortunio non sul lavoro, contratto di lavoro a tempo determinato, previdenza Integrativa e Sanità integrativa.

Garanzia Giovani: protocollo di collaborazione con Assolavoro e Rete Lavoro

16 lug 2014

Il Ministero del lavoro ha firmato, in data 15 luglio 2014, un nuovo Protocollo di collaborazione con Assolavoro e Rete Lavoro per coadiuvare l'azione del Governo, delle Regioni e delle altre Pubbliche Amministrazioni coinvolte nell'attuazione del piano nazionale Garanzia Giovani, al fine di promuovere l'occupazione giovanile e l’inclusione sociale. Le azioni concrete previste dal Protocollo interessano l'apprendistato, l'accompagnamento al lavoro ed i tirocini. 

CEMENTO CONFAPI ANIEM - VERBALE DI ACCORDO 14/7/2014

16 lug 2014

Firmato l’accordo di rinnovo dei CCNL Cemento Calce e Gesso per i dipendenti delle piccole e medie imprese aderenti a Confapi Aniem. Gli aumenti salariali, che decorrono dal 1/7/2014, prevedono un incremento economico nel triennio a livello 3 pari a € 120,00, a livello 1 pari a € 86,00 mentre gli arretrati saranno erogati a luglio 2014, ottobre 2014, gennaio 2015 e aprile 2015. Tra le modifiche apportate, ci sono quelle relative al periodo di prova, all’apprendistato professionalizzante, orario di lavoro, malattia e infortunio non sul lavoro, contratto di lavoro a tempo determinato, previdenza Integrativa e Sanità integrativa.

TFR - Coefficiente di rivalutazione - Giugno 2014

15 lug 2014

L’indice Istat relativo al mese di giugno 2014 è pari a 107,4 %. Il coefficiente per rivalutare le quote di trattamento di fine rapporto è 0,960084%.

Corsi di aggiornamento per i lavoratori addetti ad attività in presenza di traffico veicolare

15 lug 2014

Con riferimento alla formazione dei lavoratori adibiti all’installazione ed alla rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque addetti ad attività in presenza di traffico, il numero massimo dei partecipanti per ogni corso deve essere di 25 unità, mentre per le attività addestrative pratiche il rapporto istruttore/allievi non deve essere superiore al rapporto di 1 a 6 (almeno 1 docente ogni 6 allievi) (Interpello n. 15/2014).

Sicurezza: formazione mediante strutture formative di "diretta emanazione"

15 lug 2014

Con interpello dell’11 luglio 2014, n. 14, il Ministero del lavoro fornisce precisazioni in merito al criterio della diretta emanazione o almeno partecipazione per lo svolgimento di attività formative da parte di strutture formative delle Associazioni Sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori, degli Organismi paritetici e degli enti bilaterali.

Responsabilità in edilizia dell'impresa affidataria

15 lug 2014

All’interno di un cantiere possano essere presenti più imprese affidatarie in quanto il committente può stipulare diversi contratti, ognuno con un’impresa affidataria diversa. L’impresa affidataria può eseguire direttamente l’opera impegnando proprie risorse umane e materiali o, viceversa appaltare l’intera opera o parte di essa ad imprese subappaltatrici e/o a lavoratori autonomi limitandosi a gestire le imprese subappaltatrici verificando le condizioni di sicurezza dei lavori affidati. Quindi, nei casi in cui l’impresa affidataria non partecipi alle lavorazioni ha comunque l’obbligo di verificare le condizioni di sicurezza sul lavoro ex art. 97 del D.Lgs. n. 81/2008 (Interpello n. 13/2014).

Sicurezza: formazione dei lavoratori in modalità e- learning

15 lug 2014

La formazione dei lavoratori materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro se è erogata in modalità tradizionale, in aula, non è obbligatoria la verifica finale, viceversa se avviene in modalità e- learning la verifica finale diventa obbligatoria. Spetta al soggetto organizzatore, anche dandone evidenza nel progetto formativo, garantire che la verifica finale di apprendimento sia svolta da un soggetto in possesso delle capacità necessarie a verificare l'effettività dell'apprendimento al termine del percorso educativo. A precisarlo è il Ministero del lavoro con interpello dell’11 luglio 2014, n. 12.

Valutazione dei rischi negli ambiti del Dipartimento della Pubblica Sicurezza

15 lug 2014

In materia di sicurezza sul lavoro, il Ministero del lavoro, con interpello dell’11 luglio 2014, n. 11, fornisce precisazioni sull'obbligo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza di dover documentare compiutamente la valutazione dei rischi, effettuare la valutazione del rischio stress lavoro-correlato, provvedere alla formazione di tutti i lavoratori e individuare il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza secondo le previsioni del D.Lgs. n. 81/2008.

Adottata la nuova modulistica per la licenza e la s.c.i.a. edilizia

15 lug 2014

Nell’ambito delle specifiche attribuzioni di coordinamento delle competenze tra Governo, regioni ed enti locali, nelle attività di interesse comune, la Conferenza Unificata Stato - città ed autonomie locali ha adottato la nuova modulistica semplificata per la presentazione dell'istanza del permesso di costruire e della segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) edilizia. (Accordo 12 giugno 2014, n. 67/CU).

Contratto di lavoro intermittente e requisito dell'età anagrafica: natura discriminatoria

15 lug 2014

Il mero requisito dell’età anagrafica non può giustificare l’applicazione di un contratto di lavoro, come quello del lavoro intermittente, pacificamente più pregiudizievole, per le condizioni che lo regolano, di un ordinario contratto a tempo indeterminato; la discriminazione rispetto a coloro che hanno superato i 25 anni non trova, secondo la Corte di appello di Milano, alcuna ragionevole motivazione. Analogamente non appare giustificabile il licenziamento del dipendente per il solo compimento del 25° anno, in quanto in contrasto con i principi generali di uguaglianza affermati dalla direttiva 2000/78 CE. Ininfluente viene, infine, definita la considerazione che la società si sarebbe limitata ad applicare una disposizione di legge vigente e che tale comportamento sarebbe pertanto privo di volontà lesiva (Sent. 03 luglio 2014, n. 406).

Permessi madre di minore con handicap e tredicesima

15 lug 2014

Nel caso dei permessi usufruiti dalla lavoratrice, madre di un minore portatore di handicap, ex articolo 33 della legge quadro 104/1992 non si applica alcuna trattenuta sulla tredicesima (Cass., Sentenza 07 luglio 2014, n. 15435).

Accordo Stato-Regioni 22/02/2012: definizione delle Associazioni di professionisti senza scopo di lucro

15 lug 2014

In tema di sicurezza sul lavoro, il Ministero del lavoro, con interpello dell’11 luglio 2014, n. 10, precisa che, le associazioni di professionisti senza scopo di lucro, previste dall’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, si riferiscono a qualunque associazione necessariamente connotata, negli atti di costituzione, dall'assenza di finalità lucrative, espressamente riconosciuta dall’ordine o collegio professionale di riferimento, sempre che si tratti di un ordine o collegio relativo alle figure professionali di cui all'art. 98, co. 1, D.Lgs. n. 81/2008.